Rinnovabili

Siamo impegnati a crescere nel settore delle rinnovabili per dare alle famiglie e alle imprese italiane energia sempre più sostenibile.

Abbiamo una presenza storica nel settore idroelettrico con le prime centrali che risalgono a fine ‘800 e stiamo rafforzando la nostra presenza nel settore eolico dove puntiamo a diventare il primo operatore del Paese.

Nel settore eolico e fotovoltaico operiamo tramite le partecipazioni in E2i Energie Speciali, società costituita da Edison e F2i nel 2014, e in Parco Eolico Castelnuovo.

Pizzighettone: La nostra nuova centrale idroelettrica

Il processo di costruzione, i numeri della centrale, e il nostro impegno per la nascita di questo progetto.
Il corso del fiume Adda a Pizzighettone.
Pochi conoscono il fiume e i suoi pesci come chi passa intere giornate sulle sue acque ad osservarne ogni movimento. Prima di cominciare a fare energia dalla nostra nuova centrale, Adda ha deciso di prendersi un po’ di tempo per andare a pesca insieme a un vecchio amico.
Quanti sono i pesci che il fiume regala ogni giorno? A Pizzighettone c'è chi conosce la risposta e il signor Adda oggi è a pranzo con lui.
Un po’ di sport appena uscito dal letto e un aperitivo in compagnia degli amici. Sarà per questo che Adda è sempre così giovane?
Come farà la centrale di Pizzighettone a convertire la forza del fiume in energia elettrica? Adda ha incontrato un nostro ingegnere per farselo raccontare.

Mix produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile

Le nostre fonti di produzione

  • Idroelettrico

    Il parco Edison è composto da 89 centrali idroelettriche (di cui 50 mini idro) in Italia per una potenza installata di 1.132 Megawatt. Gli impianti sono di due tipologie: ad acqua fluente (che sfruttano direttamente la portata di un corso d’acqua) o ad accumulo (che sfruttano un bacino di raccolta a monte della centrale).

    Nel 2017 le centrali idroelettriche Edison hanno prodotto 2.209 Gigawattora di elettricità.

    I nostri impianti rappresentano la memoria storica della società. Le prime e più importanti centrali per la produzione di energia, inaugurate tra la fine del diciannovesimo e gli inizi del ventesimo secolo, erano infatti di tipo idroelettrico.

    Tra i primi impianti realizzati da Edison spiccano la Bertini, la Esterle di Robbiate e la Semenza di Calusco d’Adda, veri e propri gioielli architettonici posizionati lungo il fiume Adda in Lombardia.

    La centrale Bertini, costruita a Paderno d’Adda tra il 1895 e il 1898, è dedicata alla memoria di Angelo Bertini, l’uomo che ne diresse la costruzione e che fu direttore generale della società tra il 1891 e il 1915. Al momento dell’entrata in esercizio, nel 1898, grazie ai suoi 13.500 volt di potenza era una delle centrali più potenti in Europa e quella con la linea elettrica di trasporto più lunga.

    La centrale Esterle di Robbiate (MI), costruita a valle della centrale Bertini di Paderno, fu costruita tra il 1906 e il 1914. All’epoca era un impianto di grande rilevanza, in grado di produrre 30.000 chilowatt, il triplo dell’energia prodotta dalla centrale Bertini. È stata dedicata alla memoria di Carlo Esterle, consigliere delegato della società fino al 1918.

    La centrale di Calusco d’Adda (BG), dedicata alla memoria dell’ingegnere Guido Semenza, è stata realizzata nel 1917.

  • Eolico

    Edison, attraverso la società E2i e l'acquisizione del parco eolico di EDF Energies Nouvelles Italia ha raggiunto un parco eolico di 45 impianti.

    Siamo presenti in 10 regioni d’Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia e Toscana.  

    La produzione attuale di elettricità è di circa 1 Terawattora/anno, pari al fabbisogno energetico di un milione di famiglie.

  • Fotovoltaico

    Abbiamo un parco di 65 impianti fotovoltaici per una potenza installata di 86 MW. Di questi circa 3,2 Megawatt sono installati nell’ambito di progetti di efficienza energetica presso clienti industriali ai quali è fornita una parte o la totalità della produzione fotovoltaica.

{3}
{4}
{5}
{6}