Premio Europeo per la fisica EPS Edison-volta a Jean-Michel Raimond per l’eccellenza della ricerca nella fisica quantistica

Gli studi di Raimond sono alla base di radicalmente innovative come i computer quantistici e a nuovi dispositivi capaci di sfruttare le teorie quantistiche

Como, 21 giugno 2014 – Jean-Michel Raimond riceve il  Premio Europeo per la Fisica EPS Edison Volta per il suo rilevante contributo agli studi ed esperimenti di fisica quantistica che sono alla base di tecnologie già affermate - come il laser e il transistor -, e di idee radicalmente innovative come i computer quantistici. La consegna del Premio EPS Edison Volta, che avviene nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, è l’occasione per un confronto aperto sul rapporto tra la ricerca scientifica e la sua necessaria traduzione in innovazione tecnologica.

Un tema particolarmente caro a Edison che quest’anno celebra 130 anni di innovazione e progresso al servizio del Paese. “Nel 1884 Edison ha intuito la portata rivoluzionaria dell’energia elettrica e si è fatta motore di cambiamento e sviluppo – dice l’Amministratore Delegato di Edison, Bruno Lescoeur -. Oggi Edison dà continuità a quella cultura dell’innovazione che è parte del suo patrimonio dal 130 anni e con orgoglio sostiene la ricerca scientifica attraverso il Premio e la Borsa di studio Edison Volta”.

Un impegno per far crescere l’Italia che si affianca a Edison Start, il concorso per i tre progetti più innovativi nell’ambito dell’energia, dello sviluppo sociale e delle smart communities. Lanciato in occasione dell’anniversario per i suoi 130 Anni, Edison Start ha raccolto in soli tre mesi 841 progetti. Le tre proposte che meglio incarnano i caratteri di innovazione, utilità e imprenditorialità propri di Edison dal 1884 riceveranno in premio 100 mila euro l’una e un’attività di supporto e consulenza da parte di un team di manager della società e di professionisti dell’Università Bocconi, del Mip Politecnico e di Assolombarda. Attualmente sono in gara 30 progetti, tra cui Agrisolar, che è l’unico progetto sviluppato a Como ad accedere alla fase finale del concorso. Agrisolar propone di sviluppare vetri fotovoltaici stratificati per le serre agricole con l’obiettivo di garantire elevati rendimenti sia in termini di luminosità che di resa energetica.

Ai nuovi materiali e alla loro applicazione nel campo dell’energia è dedicato anche lo studio deldottor Angelo Maria Monguzzi che riceve oggi la Borsa di Studio Edison per i risultati conseguiti nel campo della fisica applicata ai temi dell’energia. Il dottor Monguzzi del Dipartimento di Scienze dei Materiali dell’Università Milano Bicocca è attualmente in forze al Centre for Molecular Systems dell’ateneo giapponese Kyushu e, grazie alla Borsa di Studio Edison, compirà un tirocinio all’ETH di Zurigo per approfondire lo studio delle proprietà ottiche e di nanocristalli semiconduttori per dispositivi di terza generazione.

Le tematiche energetiche sono il fulcro anche dell’attività del Centro Ricerche Edison di Trofarello che - in collaborazione con le università italiane, vari enti di ricerca e soprattutto la Ricerca e Sviluppo di EDF-, sviluppa materiali avanzati per il settore dell’energia, tecnologie innovative per l’utilizzo delle risorse rinnovabili e per l’efficienza energetica.

Il Premio EPS Edison-Volta raccoglie l’eredità del Premio per la Fisica Francesco Somaini che, istituito nel 1953 in onore del fisico comasco Alessandro Volta, è uno dei riconoscimenti più prestigiosi della fisica. Nel 2012 Edison, insieme al centro di Cultura Scientifica Alessandro Volta di Como e alla European Physical Society, ha deciso di dare una dimensione europea al premio e di proseguirne la tradizione. Il riconoscimento ha cadenza biennale e prevede un’assegnazione straordinaria nel 2015 in occasione dell’Expo.

Jean Michel Raimond è professore dell’Università Pierre-et-Marie-Curie di Parigi dal 1988 e membro onorario del prestigioso Institute Universitaire de France. Gli studi compiuti dal fisico francese dall’inizio degli anni ’80 insieme a Serge Haroche (Nobel per la fisica nel 2012) hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo della cosiddetta cavità QED che rappresenta un banco di prova importante per l’esplorazione dell’interazione tra fotoni e atomi. Uno degli esperimenti più spettacolari è stato la cattura e l’osservazione di un singolo fotone all’interno di una cavità senza che venisse distrutto durante il  processo di misurazione. Nella comunità scientifica internazionale, l'opera di Jean-Michel Raimond è altamente considerata per il suo apporto alla comprensione quantistica dell'interazione tra la radiazione elettromagnetica e la materia, così come per l'eleganza e la bellezza delle sue realizzazioni sperimentali. J.-M. Raimond Ha ricevuto il Premio Ampere dell'Accademia Francese delle Scienze (insieme a M. Brune), così come il Gay-Lussac-Humboldt Award dalla Fondazione Humboldt tedesco. E’ un insegnante entusiasta che ha occupato anche ruoli di gestione e organizzazione della scienza per l'istruzione superiore.

 

Premio EPS Edison Volta

L’ENERGIA PREMIA LA FISICA

CONTATTI

Ufficio Stampa

Elena Distaso

Telefono: +39 02 62228522
Cellulare: +39 338 2500609

Email: elena.distaso@edison.it

Lucia Caltagirone

Telefono: +39 02 62228283
Cellulare: +39 331 6283718

Email: lucia.caltagirone@edison.it

Antonio Caramia

Telefono: +39 02 62228165
Cellulare: +39 366 8342902

Email: antonio.caramia@edison.it

Lorenzo Matucci

Telefono: +39 02 62227806
Cellulare: +39 337 1500332

Email: lorenzo.matucci@edison.it

Davide Calvi

Telefono: +39 02 62227834
Cellulare: +39 337 1108265

Email: Davide.calvi@edison.it