Azioni

Azioni

Nel 2012 le azioni ordinarie Edison sono state oggetto di un’OPA obbligatoria (offerta pubblica di acquisto) da parte di Transalpina di Energia Srl (TdE), società che fino al 24 maggio 2012 ha detenuto il 61,28% del capitale ordinario di Edison Spa.

L’obbligo di OPA era sorto in seguito all’acquisizione da parte di WGRM (Gruppo EDF) del restante 50% di TdE da Delmi (51% A2A) e alla contestuale scadenza dell’accordo parasociale fra Delmi stessa e EDF. Con tale operazione il Gruppo EDF, che già deteneva direttamente e indirettamente il 49,97% di Edison, aveva raggiunto l’80,64% del capitale ordinario.

Con l’OPA chiusa il 3 agosto 2012, EDF ha raggiunto e superato la soglia del 95% del capitale con diritto di voto di Edison. Si sono quindi verificati i presupposti per l'adempimento dell'obbligo di acquisto, ai sensi dell'articolo 108, primo comma, del TUF. TdE ha adempiuto a tale obbligo nel periodo 13 agosto- 4 settembre 2012 e EDF detiene oggi il 99,476% del capitale con diritto di voto di Edison.

Borsa Italiana Spa ha disposto la revoca delle azioni ordinarie di Edison dalla quotazione sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito dalla stessa, a far data dal 10 settembre 2012.

Le azioni di risparmio, che non sono state oggetto di OPA, rimangono autonomamente quotate.