La centrale termoelettrica di Altomonte (CS)

La centrale Termoelettrica di Altomonte (CS)

Come funziona l’impianto

La centrale è a ciclo combinato ed è composta da due unità identiche che producono energia elettrica e vapore a tre livelli di pressione utilizzando come combustibile esclusivamente gas naturale. Ogni unità è costituita da un turbogas (TG), un alternatore con trasformatore elevatore e un generatore di vapore a recupero. Il vapore prodotto dalle due unità confluisce in un’unica turbina a vapore e il generatore coassiale ad essa produce energia elettrica. Quest’ultima, prima dell’immissione in rete, è innalzata in tensione da un trasformatore.

Nella centrale ci sono inoltre tre generatori di vapore ausiliari usati per l’avviamento, un generatore diesel di emergenza e impianti ausiliari tra cui quello per il trattamento delle acque reflue che permette di minimizzare gli scarichi idrici grazie al sistema Zero Discharge.

L’acqua demineralizzata di reintegro del generatore di vapore a recupero è prodotta nell’impianto di demineralizzazione posto all’interno della centrale, che, a sua volta, utilizza l’acqua proveniente da pozzi. Per la condensazione del vapore e per i servizi di raffreddamento degli impianti ausiliari viene utilizzato un condensatore ad aria a ventilazione forzata.

L’energia elettrica prodotta dalla centrale è immessa nella Rete di Trasmissione Nazionale.

 

Tutela dell’ambiente e sicurezza

La centrale è dotata di un sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni (SME) per il controllo delle emissioni di CO, NOX e O2 di riferimento mediante analizzatore di fumi con soglia di allarme.

Sono inoltre installate 3 centraline di rilevamento dati cedute in comodato d’uso a ARPA Calabria:

  • 1 centralina di rilevamento meteorologico con rilevamento e memorizzazione dei dati relativi alle caratteristiche anemometriche, radiazione solare, nuvolosità, temperatura e umidità relativa.
  • 2 centraline di rilevamento della qualità dell’aria, in grado di rilevare i seguenti parametri NOX, CO, BTX, ozono, PM10.

I dati di emissione misurati al camino sono trasmessi direttamente all’ARPACAL e al Comune. Entro il 30 marzo di ogni anno viene effettuata dall’Ente di verifica accreditato la certificazione delle quote di CO2 emesse dalla centrale.

La centrale termoelettrica in 3D

La centrale termoelettrica in 3D

Scheda tecnica

Zona P.I.P., località Serragiumenta, 87042, Altomonte (CS)
ANNO DI ESERCIZIO
2006
POTENZA INSTALLATA
circa 780 MW
DETTAGLI

Tipo di ciclo: combinato 2 turbogas (TG1, TG2) + 2 alternatori (G1, G2) + 2 trasformatori (T1, T2) + 2 generatori di vapore a recupero (GVR1 + GVR2) + 1 turbina a vapore (TV) + 1 alternatore (G3) + 1 trasformatore (T3)

Fonte energetica: Gas naturale

Personale e controllo operativo

Personale operativo
Il personale di esercizio (18 unità)  è organizzato su 6 squadre che si alternano su 3 turni durante tutto l’anno, composte da capoturno e operatori.
Controllo operativo e trasimissione dati
Inoltre durante il giorno sono normalmente presenti il Capo Centrale, i 5 tecnici di manutenzione e 7 persone addette ai servizi tecnico-gestionali della ASEE (Asset Energia Elettrica).
Presidio dell'impianto
La supervisione e la gestione è realizzata in una sala controllo, presidiata con continuità.