La centrale Idroelettrica Chievolis (PN)

La centrale Idroelettrica Chievolis (PN)

Come funziona l’impianto

I cinque impianti idroelettrici utilizzano le acque del torrente Meduna per la produzione di energia elettrica. 

Gli impianti lavorano in cascata, per cui l’acqua utilizzata dall’ impianto di Valina viene poi utilizzata, insieme all’apporto del torrente Silisia, a Chievolis e  dagli impianti più a valle (Meduno, Colle, Istrago); infine la portata viene restituita al Consorzio di Bonifica Cellina Meduna per scopi irrigui e per l’alimentazione di alcuni acquedotti civili e industriali. A valle della Centrale Istrago esistono altri due impianti idroelettrici di altra proprietà. 

Tutti gli impianti utilizzano acqua per usi civili prelevata dagli acquedotti comunali di Tramonti di Sopra, Meduno, Arba, Spilimbergo, ad eccezione dell’impianto Valina e delle dighe Ca’ Zul e Ponte Racli. Non sono presenti pozzi di approvvigionamento idrico. 

L’impianto Chievolis utilizza le acque del torrente Silisia e del Meduna mediante   lo sbarramento di Ca’ Selva, in comune di Tramonti di Sopra, formato da una diga in calcestruzzo, ad arco gravità, di 300.000 m³ di volume di calcestruzzo, con altezza di 111 m e sviluppo al coronamento di 242 m; essa forma un volume totale di invaso di 42 milioni m³ (di cui 36.100.000 m³ utilizzabili). 
Le opere sono costantemente presidiate da un operatore in turno continuo avvicendato.

Da Ca’ Selva le acque sono derivate, tramite una galleria in pressione di 2.700 m, alla Centrale di Chievolis, situata nell’omonima località in sponda sinistra dell’invaso di Ponte Racli in comune di Tramonti di Sopra. 

La centrale idroelettrica in 3D

La centrale idroelettrica in 3D

Scheda tecnica

Località Chievolis, 33090 Tramonti di Sopra (PN)
ANNO DI ESERCIZIO
1963
POTENZA INSTALLATA
20 MW
PRODUCIBILITÀ MEDIA
32,33 GWh
TIPO IMPIANTO

L’impianto

L’impianto Chievolis fa parte dell’asta idroelettrica Val Meduna tra i comuni di Tramonti di Sopra (PN), Tramonti di Sotto (PN), Frisanco (PN), Meduno (PN), Cavasso Nuovo (PN), Sequals (PN), Arba (PN) e Spilimbergo (PN). L’asta idroelettrica Val Meduna comprende gli impianti denominati Valina, Chievolis, Meduno, Colle e Istrago che utilizzano le acque del Torrente Meduna e dei suoi affluenti. 
I cinque impianti costituiscono una notevole opera di ingegneria idraulica e insieme riescono a sfruttare al massimo le acque del fiume Meduna e dei suoi affluenti restituendole, dopo essere state turbinate nella Centrale Istrago, al nodo idraulico di irrigazione di Tauriano. Da Colle e da Istrago sono alimentati i canali della rete di irrigazione a scorrimento ed ulteriori centrali idroelettriche di altri produttori. Edison riesce ad ottimizzare, con un’unica gestione dei cinque impianti, la produzione di energia elettrica nel rispetto del territorio.

DETTAGLI

Tipo impianto: a serbatoio con regolazione stagionale

Acque utilizzate: torrenti Meduna e Silisia

Indirizzo diga di Ca’Selva: Località Chievolis, 33090 Tramonti di Sopra (PN)

Personale e controllo operativo

Personale operativo
Il personale operativo ha la base a Meduno mentre la conduzione dell’impianto avviene tramite la sala quadri dell’impianto Meduno.
Controllo operativo e trasimissione dati
La diga di Ca’ Selva è soggetta a vigilanza continua a turno avvicendato.