IDROGENO
Idrogeno vettore chiave per la transizione energetica

L’idrogeno: vettore energetico essenziale per raggiungere il target europeo di neutralità climatica al 2050.

Al centro della strategia europea di decarbonizzazione c’è l’idrogeno “verde”, l’idrogeno ottenuto dal processo di elettrolisi dell’acqua mediante elettrolizzatori alimentati da energia rinnovabile. L’obiettivo europeo è produrre 10 milioni di tonnellate di idrogeno verde al 2030 con una quota pari al 14% del mix energetico europeo entro il 2050.

I nostri Progetti

Progetto Alboran: Puglia Green Hydrogen Valley

Il progetto, in fase di sviluppo da parte di Edison, Snam, Saipem e Alboran Hydrogen prevede la realizzazione di tre impianti per la produzione di idrogeno verde a Brindisi, Taranto e Cerignola (Foggia) per una capacità complessiva di 220 MW, alimentati da impianti fotovoltaici dedicati per una potenza totale di 380 MW; è uno dei primi progetti di idrogeno verde su larga scala in Italia e potrà accelerare la diffusione di questo vettore nel mix energetico nazionale, contribuendo al raggiungimento del target europeo di neutralità climatica al 2050 per il quale l’idrogeno avrà un ruolo essenziale.

Produrre acciaio con idrogeno verde: l'accordo tra Edison Snam e Tenaris

Edison ha avviato insieme a Tenaris e Snam un progetto per decarbonizzare una parte del processo produttivo dell'acciaieria Tenaris di Dalmine attraverso l'introduzione dell'idrogeno verde in sostituzione al gas naturale. Questo idrogeno verde sarà ottenuto tramite un elettrolizzatore da circa 20 MW alimentato da fonti rinnovabili, da installare presso lo stabilimento di Dalmine. L’iniziativa che consentirà di ridurre significativamente le emissioni di CO₂ legate alla produzione dell’acciaio, rappresenta un unicum: sarà la prima applicazione di idrogeno verde su scala industriale nel settore siderurgico in Italia.

I tipi di idrogeno