RISULTATI PRIMO SEMESTRE 2018
Edison chiude in utile

Dopo i risultati positivi del primo trimestre, Edison conferma la buona performance al termine del primo semestre del 2018.

Risultato netto di gruppo in crescita, previsioni in rialzo per il Margine Operativo Lordo per l’intero 2018 e un indebitamento finanziario controllato.

Un risultato positivo

Dopo il ritorno in utile del primo trimestre, Edison chiude in positivo anche il primo semestre del 2018 registrando un risultato netto di gruppo pari a 62 milioni di euro rispetto alla perdita di 140 milioni di euro dello stesso periodo del 2017.

Il risultato è reso possibile grazie alla buona performance della filiera elettrica (+39% il Margine Operativo Lordo del periodo) e alla ritrovata stabilità delle attività di copertura su commodity.

EBITDA

Edison ha rivisto in aumento la previsione di Margine Operativo Lordo per l’intero 2018 collocandosi nell’intervallo tra 700 e 740 milioni di euro. La precedente previsione attestava il dato fra 670 e 730 milioni di euro.

Indebitamento finanziario

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2018 è salito a 203 milioni di euro dai 116 milioni della fine del 2017 a seguito delle acquisizioni di Gas Natural Vendita Italia e Attiva, che hanno inciso per 293 milioni di euro incluso il debito. La buona gestione operativa ha permesso di contenere l’aumento dell’indebitamento legato alle operazioni di M&A del periodo

Un gruppo in continua crescita

Nei primi sei mesi del 2018, Edison ha continuato la propria strategia di crescita nel mercato retail con l'obiettivo di confermare il proprio ruolo di player di riferimento nel settore energetico, anche attraverso l’acquisizione di realtà locali qualitativamente importanti come Gas Natural Vendita Italia e Attiva, con un forte radicamento sul territorio e un portafoglio clienti in costante crescita.

Una strategia di crescita che interessa anche il mercato dei servizi di efficienza energetica con l’acquisto della maggioranza di Zephyro che, in aggiunta alla recente acquisizione di Edison Facility Solutions (già Energon Facility Solutions), permette ad Edison di qualificarsi definitivamente anche come operatore di servizi energetici per la Pubblica Amministrazione italiana.

Gas Natural Vendita Italia

Con l’acquisizione di Gas Natural Vendita Italia (GNVI) Edison ha aumentato la propria base clienti del 50% con 518.000 contratti fra famiglie e imprese, localizzati principalmente nel sud Italia. GNVI opera anche nella manutenzione di caldaie a gas, servendo oltre 90.000 clienti residenziali. Il prezzo per l’acquisto della società, che comprende anche il contratto per l’approvvigionamento di gas dal giacimento Shah Deniz II in Azerbaijan, è stato pari a 195,3 milioni di euro.

Attiva

L’operazione, che si è chiusa nel mese di maggio, comprende un portafoglio di circa 30.000 clienti. Nata nel 2003, Attiva fornisce circa 20 milioni di metri cubi di gas metano all’anno alle famiglie pugliesi, per la maggior parte sul mercato residenziale e provenienti dal mercato tutelato, con un’elevata fidelizzazione e un tasso di abbandono medio inferiore alla media nazionale.

Zephyro

Attraverso la controllata Fenice, Edison ha firmato un accordo vincolante per l’acquisto della maggioranza di Zephyro, società attiva nel settore dell’efficienza energetica e nella fornitura di soluzioni integrate di energy management. Zephyro, che nel 2017 ha registrato un valore della produzione di 69 milioni di euro e un EBITDA di 15,9 milioni di euro, serve oltre 30 strutture ospedaliere ed è aggiudicataria di nuovi lotti CONSIP per la fornitura di servizi energetici a ospedali.

S&P alza il rating a lungo termine a BBB- da BB+

Standard&Poor’s, che lo scorso 19 giugno ha anche riportato il merito di credito della società a livello di investment grade, ha motivato la revisione al rialzo con la robusta performance operativa e il rafforzamento della struttura finanziaria che hanno caratterizzato Edison nel 2017. L’agenzia internazionale ha valutato positivamente anche l’attenzione strategica della società verso le energie rinnovabili e il segmento downstream, ossia le vendite al cliente finale e i servizi di efficienza energetica.

Costruiamo insieme un futuro di energia sostenibile

Il primo semestre del 2018 ha segnato anche un passo in avanti nell'impegno di Edison a favore della decarbonizzazione e della riduzione delle emissioni.

Nel corso del periodo l'indice di emissioni per la produzione termoelettrica e rinnovabile, che mette in rapporto i grammi di CO2 emessa e i chilowattora di energia prodotta, è sceso dell'8% rispetto al primo semestre del 2017.