I big della tecnologia diventano green

Google, Facebook, Apple, Microsoft… Le grandi aziende del settore IT e digitale in corsa per diventare più sostenibili.

Passiamo tantissimo tempo davanti al computer, al tablet o allo smartphone: ci informiamo su Internet, compriamo nei negozi online, coltiviamo le nostre amicizie sui social network. La digitalizzazione ha coinvolto praticamente ogni aspetto della nostra vita. Una delle conseguenze è la necessità di gestire una gigantesca mole di dati. Dati che sono “contenuti” in enormi data center, sparsi in tutto il mondo. 

Stando alle statistiche del 2015, questi data center hanno assorbito circa 416 TWh di energia: si tratta di circa il 3% dell’elettricità consumata a livello globale. Un consumo non da poco che spinge le grandi compagnie del settore IT e digitale a rivedere le proprie politiche energetiche ed ambientali. Quali comportamenti sono stati messi in atto? Vediamolo insieme analizzando le ultime azioni intraprese da quattro grandi compagnie: Microsoft, Apple, Google e Facebook.

MICROSOFT
Microsoft è dell’opinione che, da grande consumatore di energia, abbia l’opportunità di guidare il cambiamento, anche quando si parla di sostenibilità: sono le parole di Rob Bernard, Chief Environmental Strategist dell’azienda. In questo senso, Microsoft si è posta come obiettivo per il 2018 quello di utilizzare almeno il 50% di energia rinnovabile per alimentare i propri data center. Di recente poi, ha firmato un accordo per acquistare tutta l’energia prodotta da una centrale eolica irlandese per alimentare i suoi servizi di cloud computing.

APPLE
Lo scorso giugno, Apple ha emesso un green bond del valore di un miliardo di dollari. Con questa cifra, la compagnia di Cupertino realizzerà dei progetti a sfondo ambientale, per raggiungere obiettivi come un maggiore utilizzo delle fonti rinnovabili, l’efficientamento delle strutture, l’introduzione di materiali più sicuri.

GOOGLE
Ad oggi, Google è il più grande acquirente di energia rinnovabile al mondo, con 2,6 GW tra energia solare ed eolica. A dirlo è Urs Hözle, Senior Vice President for Technical Infrastructure dell’azienda. Google ha investito 3,5 miliardi di dollari su circa 20 nuovi progetti di impianti sparti per il mondo. Di recente, ha annunciato che riuscirà entro quest’anno a realizzare il suo ambizioso obiettivo: diventare 100% rinnovabile.

FACEBOOK
Da tempo, Facebook lavora per migliorare l’efficienza energetica dei propri data center. Il suo comportamento virtuoso è stato premiato da Greenpeace che, nell’ultimo rapporto “Who is Winning the Race to Build a Green Internet”, ha assegnato al social network una “A” per l’utilizzo delle energie rinnovabili. Inoltre, gli ultimi cinque data center costruiti da Facebook sono alimentati esclusivamente da energia pulita e un nuovo data center, che sorgerà a breve in Danimarca, sarà alimentato esclusivamente da energia fotovoltaica.

Ancora una volta, le imprese leader del settore della tecnologia hanno dimostrato di saper guardare lontano, garantendosi un posto di primo piano nella rivoluzione green.