Efficienza energetica: il futuro passa anche da qui

Il consumo di energia a livello globale è più che raddoppiato negli ultimi 40 anni e continua a crescere: persone, edifici e imprese chiedono sempre più energia al nostro pianeta.

In Italia, una famiglia media consuma una quantità di energia che si aggira intorno ai 2.700 kWh all’anno; una città, in media, 3,7 GWh. Con questi numeri, è facile intuire come sia necessario non solo consumare meno energia, ma consumarla meglio. 
L’efficienza energetica è collegata proprio a questo concetto: esprime, infatti, la capacità di utilizzare l’energia nel migliore modo possibile. E il migliore modo possibile è anche l’unico modo, se vogliamo disegnare un futuro sostenibile per la realtà in cui viviamo. Per questo, l’efficienza energetica è diventata una componente essenziale sia della strategia energetica europea sia di quella nazionale, entrambe finalizzate a realizzare un’economia a basso consumo energetico, più sicura, più competitiva e più sostenibile.

In questo contesto, le imprese giocano un ruolo fondamentale. Le imprese italiane “assorbono” complessivamente quasi 300.00 GWh di energia all’anno. Diventare più efficienti significherebbe abbassare il consumo di energia e ridurre il proprio impatto ambientale senza, per questo, diminuire i propri standard, anzi: i miglioramenti realizzati “in nome dell’efficienza energetica” si traducono in migliori standard produttivi, in un livello di accettabilità sociale più alto e, quindi, in una maggiore competitività per l’impresa. Ma cosa si può fare, in concreto, per essere più efficienti a livello energetico? Innanzitutto, eliminare gli sprechi e le perdite di energia (un vero e proprio “giacimento” nascosto che l’efficienza energetica consente di recuperare) attraverso comportamenti virtuosi e responsabili ma anche attraverso interventi di miglioramento a livello strutturale e tecnologico; poi, ottimizzare la gestione energetica e diversificare le fonti di approvvigionamento di energia.
È qui che Edison entra in gioco. Da sempre, Edison fornisce energia alle imprese italiane, integrando innovazione e ricerca, facendo dell’energia un fattore fondamentale per migliorarne la competitività. Questo approccio si traduce nell’offerta di servizi di consulenza energetica orientati al cliente, nella costruzione e nella gestione di impianti di autoproduzione, nella realizzazione di interventi di ottimizzazione energetica direttamente sui siti dei propri clienti.

I vantaggi dell’efficienza energetica si vedono a livello economico e sociale ma, soprattutto, a livello ambientale: utilizzare l’energia nel migliore modo possibile significa  combattere gli sprechi, tutelare l’ambiente, contribuire alla sostenibilità. Insomma, costruire un futuro migliore per le prossime generazioni e per il nostro pianeta. Ne parleremo il 20 maggio a Milano a Disegnare il Futuro, l’evento organizzato da D - La Repubblica. Tra tanti ospiti, la nostra voce sarà quella di Paolo Quaini, capo della Divisione Servizi Energetici del Gruppo Edison. Vi aspettiamo alla Microsoft House, in viale Pasubio 21, per discutere di prospettive e scenari futuri con chi oggi progetta e realizza ciò che sarà domani. E per immaginare, insieme, la realtà che ci aspetta.