STORIE DI ENERGIA E INNOVAZIONE.

Come gira l'eolico: traguardi raggiunti e scenari futuri

Energia | Rinnovabili |

Come gira l'eolico: traguardi raggiunti e scenari futuri

L’eolico si sta rapidamente sviluppando in ogni parte del mondo: con tassi di crescita che vanno dal 10 al 40% all’anno, l’energia prodotta dal vento sta trainando l’ascesa delle rinnovabili.
In Europa, l’eolico è un settore con un peso molto importante: soddisfa quasi l’11% del fabbisogno di energia, dà lavoro a circa 300mila persone e genera un fatturato annuo pari a 72 miliardi di euro. Nell’ultimo anno in particolare, il vento ha portato con sé notizie molto positive che possono essere riassunte in questi risultati:

  • l'eolico ha soddisfatto il 10,4% del fabbisogno elettrico del vecchio continente;
  • il vento ha prodotto più energia di quella generata dal carbone. L’eolico è diventato così la seconda più grande fonte di energia nell’UE, dietro solo al gas;
  • gli investimenti destinati ai nuovi impianti eolici onshore e offshore hanno toccato i 27,5 miliardi di euro;
  • a fine febbraio, in Danimarca, è stato battuto un nuovo record: per un giorno, l’eolico danese ha generato l’energia necessaria per coprire il 104% del fabbisogno di elettricità del Paese.

I traguardi raggiunti parlano di una vera e propria fioritura dell’energia eolica e dei modi in cui viene impiegata:

  • tutti i treni passeggeri olandesi viaggiano grazie all’eolico: questo significa che ogni giorno, circa 600 mila persone si spostano grazie all’energia prodotta dal vento;
  • a Copenaghen, le attrazioni e le luci del Tivoli, uno dei parchi divertimenti più antichi d’Europa (il cui fabbisogno energetico annuo è pari a quello di 2.500 famiglie) funzionano esclusivamente grazie all’energia eolica;
  • i big della tecnologia, tra cui Facebook, Google, Microsoft e Amazon, si affidano  all’energia eolica per alimentare i propri data center.

Quella eolica è un’energia pulita e rinnovabile e ha tutte le carte in regola per diventare la colonna portante del futuro dell’energia: secondo l’Agenzia internazionale dell’energia, potrebbe arrivare a soddisfare un quarto del fabbisogno energetico europeo entro il 2030, anche in vista di ulteriori sviluppi nelle tecnologie che aumenterebbero le prestazioni dei progetti, prolungandone la vita e abbassando così i costi.
E in Italia, qual è la condizione dell’eolico? Con 9 gigawatt di potenza installata, il nostro è il quinto Paese in Europa per capacità di produrre energia eolica. Le nuove installazioni, però, sono davvero poche e i leader di settore si dicono preoccupati per la mancanza di sostegno politico dopo il 2020. In questo contesto ad alto potenziale, Edison ha un obiettivo chiaro: diventare il primo operatore eolico in Italia e fornire energia sostenibile e competitiva ai consumatori.