Norvegia e Danimarca

Edison ha stabilito la propria presenza nella piattaforma continentale norvegese (NCS) nel 2006 e, nel 2007, ha aperto un ufficio a Stavanger attraverso la filiale norvegese di Edison International, che il 1 gennaio 2015 è diventata Edison Norge AS ( www.edison-norge.no).

Norvegia e Danimarca

Edison Norge vanta oggi un portafoglio bilanciato composto da 18 licenze, conseguite attraverso la partecipazione a gare, accordi di farm-in per attività esplorative e acquisizioni. L’attività di esplorazione ha portato a tre scoperte: Zidane Est e Zidane Ovest (attualmente rinominati Dvalin) nel 2010/2012 e Skarfjell nel 2012. Attualmente in fase di sviluppo, queste scoperte contribuiranno con le rispettive produzioni agli obiettivi dell’azienda.

Edison partecipa inoltre al progetto di costruzione del gasdotto Polarled, che consentirà di trasportare il gas della regione norvegese centrale, compresa la produzione di Dvalin (precedentemente Zidane), verso i mercati europei.

Nel 2015, Edison Norge ha perforato il suo primo pozzo in veste di operatore (2/11-11), un passo importante per maturare esperienza e competenze nell’ambito della piattaforma continentale norvegese e per testare l’efficienza dell’organizzazione d’intervento in caso di emergenza.

Nell’ottobre 2016 è stato sottoposto alle autorità il piano PDO (Plan for Development and Operation) per il campo a gas di Dvalin (ex Zidane). La prima produzione di gas è prevista nel 2020. Edison è partner al 10% nella joint venture della licenza, insieme a Petoro (35%) e all’operatore DEA Norge AS (55%).

Edison International si è aggiudicata quattro licenze di esplorazione nel settore danese del Mare del Nord in occasione del settimo bidding round nel 2014. Dopo aver completato le procedure e aver ricevuto le licenze su ratifica del Parlamento danese, le joint venture hanno avviato nel 2016 il programma di lavoro proposto.