Egitto

Egitto

Edison detiene il 100% della partecipazione operativa nella concessione di Abu Qir, al largo del Delta del Nilo, e gestisce (con una partecipazione operativa del 60%) la licenza di West Wadi El Rayan, nel Western Desert. Edison detiene inoltre il 20% della partecipazione operativa nella licenza produttiva di Rosetta. Edison ha partecipato ai Bidding Round del 2013-2014 aggiudicandosi 5 nuove licenze esplorative, 3 delle quali in qualità di operatore.

Abu Qir
Agli inizi del 2009 Edison ha acquisito il 100% dei diritti di esplorazione, sviluppo e produzione della concessione di Abu Qir. Le attività sono gestite attraverso Abu Qir Petroleum, una Joint Venture paritetica tra EGPC (Egyptian General Petroleum Corporation) e Edison, con sede ad Alessandria.

Lo sviluppo di Abu Qir consiste in 3 concessioni (Abu Qir, North Abu Qir, West Abu Qir) situate al largo del Delta del Nilo ad una profondità che va dai 14 ai 35 metri. I campi producono attualmente gas e condensati. Gli impianti offshore comprendono 7 piattaforme (incluse due piattaforme di compressione collegate tramite ponte), 24 pozzi e una rete di sealine. Le strutture onshore sono ubicate nell’impianto di Meadia e hanno una capacità di trattamento di 480 milioni di piedi cubi al giorno.

I primi campi delle concessioni di Abu Qir sono operativi dagli anni ‘70. Dopo l’acquisizione, Edison ha avviato un importante intervento al fine di ottimizzare la produzione e modernizzare l’infrastruttura e per intraprendere una vasta campagna di esplorazione che ha condotto a scoperte di rilievo, in particolare nella concessione di North Abu Qir.

Dopo quattro anni di investimenti, la prima fase di riqualificazione di Abu Qir si è conclusa. Nella concessione di North Abu Qir è stata installata una nuova piattaforma, sono stati perforati più di 10 pozzi ed è stato effettuato un corrispondente quantitativo di attività di workover. La produzione di gas è raddoppiata passando da 140 a 270 MMSCF al giorno e la produzione di liquidi, condensati e GPL è aumentata significativamente passando da 5.000 a 7.600 bbl al giorno.Nel 2012 è stata installata una nuova pipeline che collega la piattaforma NAQPII all’AQP I con l’obiettivo di incrementare la capacità di trasporto offshore e potenziare l’efficienza dei trasporti.

Rosetta
La concessione di Rosetta, gestita da BG per l’80% e da Edison per il restante 20%, è stata assegnata nel 1995. È situata nel settore nordoccidentale del Delta del Nilo e si estende a circa 48 km offshore ad una profondità di 60 m. Nel 1997, tre scoperte importanti hanno condotto alla firma di un accordo per la vendita del gas e all’approvazione del piano di sviluppo del campo di Rosetta che ha iniziato a produrre nel 2001 e rifornisce il mercato interno egiziano.

Lo sviluppo congiunto del campo di Sequoia, ubicato al confine tra il WDDM e le Concessioni Rosetta, è stato avviato nel 2008. Il progetto è costituito da sei pozzi sottomarini, tre nel WDDM e tre nelle concessioni Rosetta, collegati all’infrastruttura esistente. La prima produzione di gas risale al 2009 ed è destinata sia ad approvvigionare il mercato interno sia all’export.

West Wadi El Rayan
La concessione di West Wadi El Rayan è situata nel settore orientale del Bacino del Western Desert. È stata assegnata ad Edison nel maggio 2005. Nel settembre 2006 Edison ha ceduto il 40% della concessione a RWE conservando la qualità di Operatore con una quota del 60%.

Nell’ottobre 2009 è stata assegnata alla Joint Venture la prima licenza per lo sviluppo dopo la scoperta del petrolio WWER 2X. A giugno 2012 è stata assegnata alla JV una seconda licenza per lo sviluppo dopo la scoperta del petrolio Rayan 3X e una terza licenza per lo sviluppo, relativa alle scoperte Rayan 2XA, WWER E1X e Rayan 1X, è stata assegnata nel gennaio 2013. L’attuale produzione è di circa 800-1.000 barili al giorno.