Edison firma accordo vincolante per l’acquisto da Cryn Finance della partecipazione di maggioranza di Frendy Energy

Milano, 17 luglio 2017 - Edison e Cryn Finance comunicano di aver sottoscritto oggi un accordo vincolante per l’acquisto da parte di Edison della maggioranza del capitale1 di Frendy Energy S.p.A. (Frendy), società con azioni negoziate sull’AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale - cui fanno capo 15 impianti mini-idro (di cui 3 in fase avanzata di costruzione) situati prevalentemente su canali irrigui di Piemonte e Lombardia per una produzione totale annua di circa 20 GWh (pari al consumo di circa 6.000 famiglie). Con questo accordo Edison conferma il proprio piano di sviluppo nel settore delle rinnovabili e, in particolare, nell’idroelettrico con una strategia che prevede una crescita sia organica sia per linee esterne. In base all’accordo Edison acquisterà da Cryn Finance e da un socio di minoranza il 45,039% del capitale di Frendy Energy S.p.A. (la Partecipazione).

Oggi diamo ulteriore concretezza al piano di sviluppo di Edison nelle fonti rinnovabili - dichiara Marc Benayoun, amministratore delegato di Edison -. A giugno abbiamo inaugurato un nuovo impianto idroelettrico a Pizzighettone sul fiume Adda, oggi con questo accordo ci prepariamo ad arricchire il nostro parco di produzione con altre 15 centrali idroelettriche e a confermare il ruolo di Edison quale operatore di riferimento di questo settore da quasi 120 anni. L’operazione di acquisto di Frendy Energy ben si integra con i piani di sviluppo futuro di Edison nella produzione idroelettrica”.

“Frendy Energy è stata la prima società a quotarsi sull’Aim riformato – dichiara Rinaldo Denti, Presidente di Cryn Finance e Frendy Energy-. Questo accordo, con uno dei primari operatori nel settore, rappresenta, per il nostro Paese, una dimostrazione che l’Aim può permettere ai piccoli imprenditori di sviluppare iniziative e tecnologie che ben si integrano nel portafoglio industriale di grandi operatori”.

L’accordo vincolante prevede che Edison acquisti la Partecipazione a un prezzo stimato di 0,340 euro per azione Frendy calcolato, tra l’altro, sulla base della previsione della posizione finanziaria netta consolidata del gruppo Frendy al 30 giugno 2017 pari a -1.250.000,00 euro (PFN Stimata). Tale prezzo potrà essere suscettibile di rettifica, solo in riduzione, nel caso in cui la PFN effettiva del gruppo Frendy al 30 giugno 2017 (PFN Effettiva) risultasse complessivamente minore (da intendersi in termini di minore cassa e/o maggiore indebitamento) della PFN Stimata. In tale circostanza il prezzo per ciascuna azione Frendy sarà proporzionalmente rettificato in diminuzione. Viceversa, ove la PFN Effettiva risultasse uguale o maggiore (da intendersi in termini di maggiore cassa e/o minore indebitamento) alla PFN Stimata, il prezzo per azione Frendy resterà immutato.

Il closing dell’operazione, e dunque il trasferimento della Partecipazione, dovrebbe avvenire nel corso del mese di ottobre 2017 a seguito della determinazione del prezzo definitivo, stabilito, tra l’altro, sulla base della PFN Effettiva (Prezzo Definitivo). Per consentire le necessarie verifiche, anche con il supporto di un advisor, della PFN Effettiva sulla base, anche, della situazione patrimoniale consolidata al 30 giugno 2017 del gruppo Frendy, sarà richiesto al consiglio di amministrazione di Frendy di anticipare l’approvazione di quest’ultimo documento entro il 12 settembre 2017.

Il Closing è subordinato a che Edison consegua, in un unico contesto, una quota complessivamente non inferiore al 50,01% dei diritti di voto di Frendy anche attraverso acquisti di azioni Frendy da terzi al medesimo Prezzo Definitivo (gli Ulteriori Acquisti), nonché all’avveramento di una serie di condizioni sospensive standard per questo genere di operazioni. Gli accordi relativi agli Ulteriori Acquisti dovranno essere sottoscritti entro il 1° Agosto 2017. Edison consoliderà integralmente Frendy Energy a partire dalla data del closing.

A seguito dell’esecuzione dell’acquisto della Partecipazione e degli Ulteriori Acquisti, Edison promuoverà, entro i termini e secondo le modalità di legge, un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulla totalità delle azioni Frendy, per un corrispettivo per azione pari al Prezzo Definitivo.

Frendy Energy è attiva nella progettazione, sviluppo, realizzazione e gestione di centrali mini-idro nonché nella commercializzazione dell’energia elettrica prodotta. Al Gruppo Frendy fanno capo 15 impianti idroelettrici di piccola taglia, di cui tre attualmente in fase avanzata di costruzione. Le attività di Frendy sono distribuite in Piemonte e Lombardia e, in particolare, nelle province di Novara e di Pavia che sono caratterizzate da un’alta concentrazione di canali irrigui regimati.

Con l’acquisizione di Frendy, Edison si assicurerà il controllo di una società con elevate competenze tecniche, un’importante rete di partner e uno specifico know how nel settore del mini idroelettrico su canali.

Edison è un operatore storico nel settore dell’idroelettrico che il 28 giugno scorso ha inaugurato una nuova centrale mini-idro sul fiume Adda a Pizzighettone. La costruzione del primo impianto risale al 1898 quando il fondatore della Edison, Giuseppe Colombo, intuì la portata del cosiddetto carbone bianco e fece realizzare la centrale Bertini sulle sponde dell’Adda. Nell’arco di 20 anni furono costruite altre due centrali sullo stesso corso d’acqua che rappresentavano delle eccellenze italiane nel settore e che sono tuttora operative e pienamente funzionanti: Esterle (1913) e Semenza (1920). Oggi il parco idroelettrico di Edison ha una potenza complessiva di circa 1.100 MW: 1080 MW sono rappresentati da 35 impianti di grande taglia, 70 MW da 37 centrali mini idro. Nel 2016 la produzione idroelettrica complessiva di Edison è stata pari a 2,5 TWh.

L’impegno nelle rinnovabili di Edison si estende anche all’energia eolica, settore in cui la società opera attraverso Alerion con 259 MW di potenza installata ed E2i Energie Speciali, con 600 MW di potenza installata per una produzione che nel 2016 ha raggiunto 1,1 TWh. Nei prossimi mesi E2i Energie Speciali sarà impegnata nello sviluppo di altri 165 MW di capacità eolica che sono frutto dell’ultima procedura di asta competitiva indetta dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Completano il parco di generazione sostenibile della società 15 MW di impianti fotovoltaici e a biomasse.

 

***

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.5.1999 e successive modifiche

Edison

Edison è tra i principali operatori di energia in Italia ed Europa con attività̀ nell’approvvigionamento, produzione e vendita di energia elettrica, nei servizi energetici e ambientali grazie anche alla propria controllata Fenice e nell’E&P. Con i suoi oltre 130 anni di storia, Edison ha contribuito all’elettrificazione e allo sviluppo del Paese. Oggi opera in Italia, Europa e Bacino del Mediterraneo, impiegando 5.000 persone. Nel settore elettrico Edison può̀ contare su un parco impianti per una potenza complessiva di 6,5 GW.

 

Ufficio stampa Edison

http://www.edison.it/it/contatti-2

http://www.edison.it/it/media

Elena Distaso

T 338 2500609; elena.distaso@edison.it

Lucia Caltagirone

T 331 6283718; lucia.caltagirone@edison.it

Lorenzo Matucci

T 337 1500332; lorenzo.matucci@edison.it

 

Investor Relations Edison:

Valeria Minazzi

Responsabile Investor Relations

02 6222 7889 – valeria.minazzi@edison.it;  investor.relations@edison.it

 

1 Il capitale sociale di Frendy Energy è pari a 59.317.247 azioni

Scarica il documento