Cultura della sostenibilità

La cultura è fragile e preziosa espressione e veicolo di identità, storia, valori e capacità. Per questo, i temi dello sviluppo sostenibile non possono prescindere dalla dimensione culturale ed educativa.

Negli ultimi anni ci siamo impegnati per rendere prima il cinema e poi la musica più sostenibili con progetti come Edison Green Movie ed Edison Green Music.

La strada intrapresa da Edison ha dimostrato come il confronto e la condivisione di conoscenze e competenze tra soggetti differenti rappresentino la chiave per ottenere risultati concreti e praticabili.

Con questo spirito Edison ha avviato un progetto con il Centro di Ricerca ASK dell'Università Bocconi. Si tratta di una mappatura sistematica e di organizzazione di momenti di confronto con enti e territori per metter a fattore comune le buone pratiche e individuare soluzioni per promuovere la sostenibilità in ambito culturale.

 

Edison Green Movie

Nel 2011 è nato Edison Green Movie, uno dei primi protocolli in Europa per la produzione cinematografica sostenibile. Si tratta di una guida pratica che indica le modalità migliori per favorire e perseguire il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale nelle fasi di organizzazione e durante le riprese di un film.

Non si tratta solamente di compensazione delle emissioni di CO2 ma di un ripensamento completo della produzione cinematografica dai consumi energetici, ai trasporti, alla scelta e uso dei materiali, alla gestione dei rifiuti, al catering, alla comunicazione interna, per arrivare alle forme di ospitalità, con l’obiettivo di utilizzare le risorse in modo intelligente.

Questo comporta benefici per l’ambiente, ma anche per il territorio, grazie alle collaborazioni, e alle nuove competenze che nascono e al portafoglio delle produzioni cinematografiche.

Edison Green Movie è stato applicato tra gli altri ai film Il Capitale Umano di Paolo Virzì, Torneranno i Prati di Ermanno Olmi e Il Ricco, il Povero e il Maggiordomo di Aldo Giovanni e Giacomo, permettendo di almeno il 20% le emissioni inquinanti.

Le linee guida, pensate in origine per le produzioni cinematografiche, si sono rivelate utili e allineate al ruolo e alle funzioni svolte dalle Film Commission sui territori.

Nel luglio del 2015, Edison ha siglato un accordo con Italian Film Commission per la promozione e l’applicazione delle linee guida attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento delle Film Commission territoriali e la creazione di un gruppo di lavoro trasversale di coordinamento e approfondimento. Da questo accordo e dal lavoro di divulgazione del protocollo sono nate linee guida territoriali e, proprio in Piemonte, è stata avviata la prima collaborazione formale.

 

Edison Green Music

Nella musica, non sono le produzioni gli ambiti con maggiori impatti, bensì le performance live, i concerti.

Attraverso un processo di ascolto dei soggetti impegnati nell’organizzazione di eventi musicali e di analisi delle attività e dei processi, Edison ha elaborato un set di linee guida dedicate - Edison Green Music - e sperimentate con successo in occasione della Festa della Musica del 21 giugno 2016 a Piazza Farnese a Roma.