22. Attività Correnti

La seguente tabella ne illustra la composizione:

(in milioni di euro) 31.12.2010 31.12.2009 Variazioni
Rimanenze 331 308 23
Crediti commerciali 2.375 1.862 513
Crediti per imposte correnti 35 33 2
Crediti diversi 655 545 110
Attività finanziarie correnti 69 30 39
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti 472 748 (276)
Totale attività correnti 3.937 3.526 411

In particolare si segnala che:

• le rimanenze presentano la seguente ripartizione per attività:

(in milioni di euro) Materiali tecnici di consumo Gas naturale stoccato Combustibili Altro Totale 31.12.2010 Totale 31.12.2009 Variazioni
Filiera Energia Elettrica 26 - 33 15 74 80 (6)
Filiera Idrocarburi 34 212 11 - 257 228 29
Totale Gruppo 60 212 44 15 331 308 23

L’aumento dell’esercizio si riferisce principalmente al gas naturale stoccato (circa 11 milioni di euro). Si segnala inoltre che le rimanenze comprendono, per 24 milioni di euro, le riserve strategiche di gas naturale su cui vi è un vincolo di utilizzo. Nell’esercizio si registra inoltre la riclassifica alle “Attività in dismissione” delle rimanenze relative alle centrali di Taranto (14 milioni di euro);

• i crediti commerciali presentano il seguente dettaglio per attività:

(in milioni di euro) 31.12.2010 31.12.2009 Variazioni
Filiera Energia Elettrica 1.910 1.527 383
Filiera Idrocarburi 760 475 285
Corporate e Altri Settori ed Elisioni (295) (140) (155)
Totale crediti commerciali 2.375 1.862 513
di cui Fondo svalutazione crediti (133) (129) (4)

Si riferiscono, in particolare, a contratti di somministrazione di energia elettrica e vapore, a contratti di fornitura di gas naturale, a cessioni di energia elettrica in borsa e inoltre, per 117 milioni di euro, al fair value dei contratti fisici su commodity energetiche inclusi nei Portafogli di Trading, valore afferente essenzialmente alla Filiera Energia Elettrica.

L’incremento complessivo dei crediti commerciali, pari a 513 milioni di euro, è influenzato dalla consistente crescita dei volumi di vendita del Gruppo, avvenuta in entrambe le filiere, e al lieve incremento dei crediti scaduti.

Si segnala infine che, come già nell’esercizio precedente, nel corso dell’esercizio sono state effettuate cessioni di credito “pro soluto” a titolo definitivo su base revolving mensile e trimestrale e spot in applicazione della policy che prevede il controllo e la riduzione dei rischi di credito anche mediante tali operazioni. Il controvalore complessivo è pari a 4.335 milioni di euro (2.828 milioni di euro al 31 dicembre 2009), il rischio residuale di recourse associato a queste operazioni è di ammontare non significativo;

• i crediti per imposte correnti, pari a 35 milioni di euro, comprendono i crediti verso l’Erario per IRAP e per IRES di società del Gruppo non incluse nel consolidato fiscale della controllante Transalpina di Energia Srl;

• i crediti diversi, pari a 655 milioni di euro, sono dettagliati nella seguente tabella:

(in milioni di euro) 31.12.2010 31.12.2009 Variazioni
Crediti:
- derivanti dalla valutazione di contratti derivati 218 117 101
- verso contitolari in ricerche di idrocarburi 77 33 44
- per anticipi a fornitori 63 67 (4)
- per anticipi su acquisto di partecipazioni - 30 (30)
- verso la controllante nell'ambito del consolidato fiscale 59 70 (11)
- verso l'Erario per IVA 13 19 (6)
- altri 225 209 16
Totale crediti diversi 655 545 110

L’incremento dei crediti derivanti dalla valutazione di contratti derivati, da analizzare congiuntamente con la relativa posta di debito inclusa nella voce Passività correnti (incrementata da 60 milioni di euro a 73 milioni di euro) è essenzialmente dovuto a un maggior volume di contratti derivati attivati per fissare il prezzo d’acquisto del gas naturale. Per una visione complessiva degli effetti si rimanda all’apposita disclosure;

• le attività finanziarie correnti concorrono alla determinazione dell’indebitamento finanziario netto e sono così costituite:

(in milioni di euro) 31.12.2010 31.12.2009 Variazioni
Strumenti derivati 26 18 8
Partecipazioni di trading 8 9 (1)
Crediti finanziari 35 3 32
Totale attività finanziarie correnti 69 30 39

Per una visione complessiva degli effetti dei derivati finanziari si rimanda all’apposita disclosure;

• le disponibilità liquide e mezzi equivalenti presentano un valore di 472 milioni di euro (748 milioni di euro al 31 dicembre 2009) e sono costituite da depositi bancari e postali e disponibilità a breve termine.

Tools